CIRO PALUMBO La forza degli dei e degli eroi

Palumbo 2PAlumbo 3Tra Metafisica e Surrealismo si è sempre risolta la dicotomia estetica di Ciro Palumbo che è un solido pittore la cui tecnica e il cui virtuosismo risplendono manifesti in tele di algida compostezza formale e al contempo di raffinato lirismo. La sospensione del soggetto, quasi sempre una figura immersa in un paesaggio onirico, è data dal tema, spesso di natura mitologica, che ne esalta la natura archetipica allontanandolo dal presente stretto e riconducendolo nel tempo presente assoluto, una sorta di presente gnomico, di sentenziosa forza, che comprende passato e futuro.
Così i suoi lavori appaiono in una dimensione altra, al di là della fisica, una dimensione appunto metafisica che costringe lo spettatore ad interrogarsi, in una sorta di cortocircuito cognitivo, in uno spaesamento perenne aumentato dalla - in apparenza - tranquillizzante dimensione trasognante dei colori. Nell'ultima produzione Palumbo aggiunge l'elemento pop, con un'ironia quasi situazionista, spiazzante, che riattualizza nella contemporaneità dei ed eroi facendoli precipitare dall'Olimpo fin dentro la comunicazione di massa dove Achille può ben essere scambiato per Superman e viceversa.
Angelo Crespi

Sono ormai numerose le personali di rilievo di Ciro Palumbo, visitabili in Italia e all'estero e sono ancor più numerose le sue opere presenti sul mercato e in tante prestigiose collezioni. Questo è un dato di fatto ed è proprio con i dati che oggi si analizza l'andamento culturale di un artista. Più è presente sul mercato, nelle gallerie, nelle collezioni e tanto più vuoI dire PAlumbo 4che è riuscito a fare breccia nell'animo del pubblico. Un artista deve da sempre essere riconoscibile. Questo concetto ci porta a pensare che nell'arte, tutto possa essere definito secondo un'ideologia Pop e quindi popolare. Ecco che l'artista diventa icona o quanto meno lo diventano le sue opere, il suo linguaggio artistico. C'è una sorta di evoluzione nella pittura di Palumbo che, partendo dai suoi classici temi metafisici, che si accostano ora al mitologico e ora all'immaginario contemporaneo, arrivano oggi alle riconoscibilissime icone super Pop dai superPoteri.
È da qui che nasce l'idea di accostarsi al progetto StArt di Mondadori Retail che propone nuove icone Pop nei suoi Store della città di Milano, anche se solo per la preview e conferenza stampa prevista per il 23 ottobre. Il 27 ottobre invece, The strength of gods and heroes (la forza degli Dei e degli eroi), vede il suo opening allo Stadio di Domiziano che, quasi per atto dovuto, incornicia perfettamente i personaggi di Palumbo tra le antiche mura romane di 2000 anni fa. Ruffiana esibizione di romanitiche icone che facilmente colpiscono l'animo di chi guarda? No! Palumbo è un preciso mediatore di una realtà contemporanea, fatta di colore e simboli, bisognosa però di quegli angoli di sicuro rifugio della memoria che solo il Classico può darci. È il connubio a vincere.
Amedeo Demitry

Palumbo 55Ciro Palumbo
THE STRENGTH OF GODS AND HEROES
La forza degli dei e degli eroi
••••••••••••••••••••••••
MILANO
ST ART Mondadori Megastore Piazza Duomo 23 ottobre -11 novembre 2018


ROMA
Stadio di Domiziano Piazza Navona 27 ottobre - 25 novembre 2018

a cura di Angelo Crespi
••••••••••••••••••••••••
INFO
www.canovarte.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « PICASSO Metamorfosi